X
Menu
X
Mostra di Fine Anno 2018

Inaugurazione 29 novembre ore 17,30

Galleria della Fondazione Il Bisonte
Via San Niccolò 24/rosso, Firenze
Tel. 055 2342585
e-mail: info@ilbisonte.it – www.ilbisonte.it

dal 29 novembre al 21 dicembre 2018

IN MOSTRA:

Corso di Specializzazione Annuale:
Elisa Cornacchia (Italia)
Cosimo Ermini (Italia)
Paola Fortes (Spagna)
Michela Mascarucci (Italia)
Sara Panicci (Italia)
Federica Rugnone (Italia)
Riccardo Sala (Italia)
Gianluca Tramonti (Italia)

Corso di Approfondimento:
Arion Bajrami (Albania)
Oliviero Biagetti (Italia)

Modulo Base:
Sylvain Konyali (Francia)
Elena Shaposhnikova (Russia)
Qianqui Wang (Cina)
Shaoju Zhou (Cina)

Estratto dal catalogo:

Nell’inquietudine e nella difficoltà di incidere, ciò che sostiene è la speranza che nella lastra rimanga qualcosa di non detto che la stampa rivelerà”.

L’incisione è sempre stata considerata un’arte minore: la mancanza di colore, l’operazione di traduzione, il fine spesso “popolare”, sembrano togliere alla pratica incisoria dignità artistica. In realtà, oltre ad avere un ruolo documentario importantissimo, la stampa possiede tutti i canoni della creazione artistica; va aggiunto inoltre che il procedimento è molto complesso mancando all’incisore il controllo completo del proprio lavoro che è obbligato a svolgere a rovescio e in precarie condizioni di visibilità: l’immagine è solo un intreccio di segni, non è concesso vedere, bisogna saper aspettare.
Le opere esposte contengono, sia nel segno tradizionale sia in quello più moderno, il lavoro di sperimentazioni e visioni. Incidere significa proprio vivere in una visione “rinviata”, non definibile nell’atto del segno poiché quest’ultimo è solo l’incipit di una speranza che, in un secondo momento, sarà concretizzata dal torchio.
I lavori in bianco e nero sono racconti che pur svincolati dal colore mantengono uno strettissimo rapporto con la comunicazione più intima. Chi incide infatti conosce in primis il suo rapporto con la punta e la lastra. I giovani studenti scelti rappresentano questo mondo ideale; questo antico motivo di produzione dell’immagine che ha sempre trovato la forza nel rinnovamento del segno, del gesto e anche della tecnica, collaudando sul campo le proprie scelte artistiche. I lavori prodotti sono acqueforti, acquetinte, puntesecche ma soprattutto sperimentazioni e conoscenze in evoluzione.
Incisioni continuamente diverse sia per la particolare individualità dell’artista sia per la differente formazione e cultura; specificità dovute al luogo d’origine, libere scelte, in base alla propria sensibilità, al proprio carattere, per cui vi è chi disegnando si attiene ad aspetti oggettivi, di impronta tradizionale e chi invece preferendo fattezze più sciolte e libere, pratica l’astratto.
Il lavoro è costruito strato dopo strato: c’è il momento in cui si crea la materia ed il momento in cui si toglie, per poi continuare a creare nuova materia e nuove trame per esprimersi con naturalezza ed immediatezza e dar vita così al proprio pensiero.
La magia dell’incisione credo sia nello scoprire come un’azione errata non sia necessariamente uno sbaglio, ma può diventare una soluzione interessante cedendo il passo alla meraviglia della scoperta di un effetto inaspettato che svela nuove incredibili suggestioni.

Anna Di Lorenzo
Storica dell’Arte

Mostra Annuale 2016

MOSTRA ANNUALE 2016
Inaugurazione venerdì 25 Novembre 2016, ore 17,30
Galleria Il Bisonte, Via San Niccolò 24/rosso, Firenze
Seguirà un incontro con gli studenti e rinfresco alla scuola in Via Giardino Serristori 13/rosso

La mostra rimarrà aperta fino al 7 dicembre 2016
con il seguente orario:
dal lunedì e al venerdì 9.00/13.00 e 15.00/19.00
sabato e domenica e festivi chiuso

Si chiude l’anno scolastico e vengono mese in mostra le opere dei giovani artisti che hanno frequentato Il Bisonte, una selezione di lavori che includono varie tecniche, dalla litografia all’incisone, dal mezzotinto alla xilografia. L’inaugurazione si svolge in Galleria, in Via San Niccolò, ma per quest’anno la scuola rimarrà aperta per permettere la visita ai laboratori e possibilmente assistere a qualche stampa in diretta, inoltre durante l’inaugurazione verranno consegnati i diplomi agli studenti.

Bisonte KIDS

Il prossimo 15 dicembre inaugurerà la mostra Giovani Collezionisti di Grafica d’Arte, se non avete già ottenuto la Prima Stampa della vostra collezione questo è il momento giusto, se invece ne avete già una per averne di nuove dovrete guadagnare punti e la Mostra Annuale ne garantisce uno per ogni partecipante.

Mostra Annuale 2015

Printed Matter
Un Anno alla Scuola Internazionale di Grafica Il Bisonte

23 Novembre 2015 – 6 Gennaio 2016
Ente Cassa di Risparmio di Firenze, Sala delle Colonne, Via Bufalini 6.

la mostra posta sotto il patrocinio del comune di Firenze è organizzata dalla fondazione Il Bisonte per lo Studio dell’Arte Grafica in collaborazione con l’Ente Cassa di Risparmio di Firenze

Dal 23 Novembre 2015 al 6 Gennaio 2016, la Sala delle Colonne dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze, ospiterà la 32° edizione della Mostra Annuale della Scuola “Il Bisonte”. In esposizione quaranta opere realizzate da 21 giovani artisti-incisori italiani e stranieri, di cui quattro in residenza: l’egiziano Moataz Nasr, gli statunitensi Alain Reid e Lola Montes Schnabel (in collaborazione con Villa Lena Palaia), il turco Erman Özbaşaran (in collaborazione con Robert F. Kennedy Foundation Firenze). Partecipando a seminari e workshop di litografia, xilografia, serigrafia e confrontandosi con gli artisti già affermati, gli stampatori-artigiani, gli studiosi e gli esperti in grafica, sia italiani che stranieri, che ogni giorno gravitano intorno al Bisonte, queste nuove promesse della grafica d’arte hanno potuto approfondire la loro conoscenza delle tecniche calcografiche e soprattutto sperimentarle. In esposizione anche una selezione di litografie di alcuni Maestri del Novecento: Ardengo Soffici, Pietro Annigoni, Henry Moore, Lynn Chadwick, Renato Guttuso, Carlo Carrà, che hanno lavorato alla stamperia del Bisonte, e le opere degli artisti Rodolfo Ceccotti, Manuel Ortega e Vincenzo Burlizzi, attuali docenti della Scuola.
La mostra sarà inoltre l’occasione per vedere le stampe “Processione fatta in Firenze nella venuta della miracolosa immagine di Maria Vergine dell’Impruneta il dì 21 Maggio 1711”  e la “Veduta della Piazza del Real Palazzo dei Pitti, nel tempo che vi fu posata la Miracolosa immagine della Maria Vergine dell’Impruneta il dì 21 Maggio 1711”, realizzate dal Bisonte, delle lastre di Cosimo Mogalli (Firenze 1667 – 1730) di proprietà dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze e attualmente in deposito al Museo di Arte Sacra dell’Impruneta, ed il torchio, oggi di proprietà dell’Ente, appartenuto a Luciano Guarnieri (Firenze 1930 – 2009), l’allievo prediletto di Pietro Annigoni.