X
Menu
X

Le Residenze d’Artista Istituzionali sono accessibili solo tramite invito personale

RESIDENZE D’ARTISTA ISTITUZIONALI alla FONDAZIONE IL BISONTE

A chi sono rivolte
Artisti, studenti o insegnanti di incisione possono accedere al programma di residenza ISTITUZIONALI attraverso un bando. I loro progetti saranno vagliati dal comitato Scientifico della Fondazione Il Bisonte che sceglierà chi accettare.
QUESTE RESIDENZE SONO GRATUITE.
Al termine della residenza ISTITUZIONALE è richiesta la donazione del 20% della tiratura prodotta, destinate all’archivio della Fondazione Il Bisonte. Se vengono prodotte più edizioni sta alla direzione della fondazione selezionare le stampe, lo stesso vale per monotipi e monoprint.
Agli artisti che partecipano ad una residenza ISTITUZIONALE è richiesto di incontrare gli studenti della Scuola di Specializzazione Il Bisonte e tenere una serie di incontri con gli studenti.

Quando iscriversi
Le scadenze per presentare la domanda e i periodi di residenza sono specificati sul bando. Le residenze ISTITUZIONALI durano da 1 a massimo di 3 mesi. L’ESITO DELLA SELEZIONE VERRÀ COMUNICATO per email ENTRO due settimane.

Modalità di iscrizione
Per sottoporre la propria candidatura alla residenza ISTITUZIONALE è necessario inviare per email:
la domanda di ammissione debitamente compilata ( da richiedere a: info@ilbisonte.it)
il CV
Documento d’identità
Il Progetto del lavoro durante la residenza
un portfolio recente con al massimo 5 immagini ( formato .jpg)
Contratto letto e firmato
Gli artisti devono essere in regola con i permessi di soggiorno, visti ed avere una assicurazione sanitaria che copra qualsiasi eventualità durante il soggiorno.

Orario di accesso al laboratorio
Gli artisti possono usufruire del laboratorio dal lunedì a venerdì, con orario 9 – 18. Può accadere che gli studi siano prenotati da gruppi scolastici. Potrebbe essere necessario, in queste occasioni, spostarsi in un laboratorio adiacente. Ad Agosto la scuola è chiusa, non è possibile svolgere la residenza in questo mese. i laboratori possono essere condivisi con altri artisti. Tutti sono tenuti a mantenere pulita la loro area di lavoro e a smaltire correttamente i rifiuti dopo le lezioni. Alla fine del periodo di residenza l’artista deve lasciare pulito ed in ordine lo spazio dove ha lavorato, svuotare i cassetti che ha usato e restituire il materiale preso in prestito.

Cosa include la residenza d’artista
I laboratori della scuola sono completamente attrezzati e indipendenti. Nel grande cortile sono alloggiate le vasche per gli acidi, il fornello ed il cassone per l’acquatinta, nonché la vasca per pulire le matrici. Alla scuola è possibile lavorare con materiali non tossici. I locali della scuola hanno una copertura wi-fi.
Il primo giorno un incaricato della Fondazione Il Bisonte presenterà la scuola e fornirà l’assistenza necessaria per iniziare la residenza. Ogni artista lavorerà autonomamente al proprio progetto, senza avvalersi dell’aiuto di un docente della scuola. È possibile ricevere assistenza qualificata, a pagamento, da parte del nostro staff.
La Biblioteca della Scuola può essere consultata negli orari di apertura della segreteria  dal lunedì al venerdì 9 – 13 e 15 – 19. I libri non possono essere prestati e devono essere riposti nella loro collocazione una volta consultati.
La scuola fornirà i seguenti materiali: torchi calcografici, alcool, petrolio, polveri abrasive, detergenti, acidi (percloruro ferrico, acido nitrico), carta velina, tamponi, spatole di metallo, lime, vasche per acidi, sapone, pasta lavamani, bianco di Spagna, stracci, gomma lacca, cartoni pasta legno.
L’equipaggiamento della Scuola è prezioso. Dal momento che tutti possono usarlo, è necessario prestare particolare attenzione e riconsegnare queste apparecchiature nello stesso stato in cui sono state prestate. Nessun materiale deve essere portato via dalla Scuola.
La segreteria è a disposizione dell’artista per fornire una lettera di accettazione per richiedere eventuali finanziamenti o permessi di soggiorno.

Cosa non include la residenza
Il Bisonte non ha possibilità di ospitare gli artisti in residenza ma possiamo offrire assistenza per trovare un alloggio in città.
La  residenza ISTITUZIONALE  non copre i costi del viaggio.
Ogni artista deve usare i propri materiali. Tarlatana, inchiostro, carta da stampa, matrici di zinco, rame, legno, plexiglass possono essere acquistati presso la segreteria del Bisonte o nei negozi di belle arti. Visionato il progetto saranno presi accordi per la fornitura di una parte del materiale.
Su richiesta, e con un mese di anticipo, possiamo acquistare del materiale specifico, che l’artista potrà pagare al momento che effettuerà la residenza.
Il Bisonte non ha l’assicurazione per gli artisti e non si assume alcuna responsabilità legale per l’artista, il suo lavoro, il viaggio o qualsiasi altra attività mentre partecipa al programma di residenza.
Il Bisonte non assicura gli artisti o le loro opere e non si occupa di spedire indietro le opere realizzate o il materiale non ritirato al momento della partenza.
Il Bisonte e i suoi incaricati non sono responsabili di eventuali lesioni o problemi di salute dell’artista in residenza (incidente / malattia) durante il soggiorno.
Il Bisonte e i suoi incaricati non sono responsabili per eventuali furti subiti. Consigliamo di conservare i propri beni in sicurezza. È possibile noleggiare un armadietto, pagando una cauzione di € 3, per conservare i propri strumenti di lavoro.
Accettando questi termini e condizioni tutti gli artisti in residenza alla Fondazione Il Bisonte dichiarano di assumersi la piena responsabilità delle proprie azioni, sicurezza e rischi personali durante il soggiorno.

A discrezione del Comitato Scientifico della Fondazione Il Bisonte sarà possibile organizzare una mostra personale o collettiva dell’artista in residenza. Gli artisti saranno comunque inseriti nel catalogo di Fine Anno della Fondazione Il Bisonte.